arrivederci (altrove)?

we want you

Per una volta che la celiachia viene portata sotto i riflettori del web in una maniera che sembrava essere apprezzata, sinceramente mi duole l’anima a vedere tutto finire nel WC e dover essere io stesso a tirare lo sciacquone, ma non è questione di volontà, è quello che sta obiettivamente e inesorabilmente succedendo a questo spazio non curato.

 

Purtroppo affermare che ho avuto ben altre cose a cui pensare non è bello ma piuttosto realistico, non che me ne stia sbattendo altamente ma.. un po’ la poca voglia, un po’ i miei interessi tirano totalmente altrove, l’inevitabile degrado per un motivo o per un altro arriva, che piaccia o meno.

In realtà, per come la vedo io, è terapeutica la cosa; mi fa capire come io sia totalmente impossibilitato a tenere un blog di questo tipo in solitaria, soprattutto per una questione di stimoli, ed è qui che mi piacerebbe andare oltre.

Forse, quel che sarebbe stato interessante e lo rimane tutt’ora, sarebbe creare una sorta di team di blogger che, senza impegno alcuno, possano liberamente far proprio questo spazio e vomitarci sopra idee, vaneggi e quant’altro. Il tutto assumerebbe maggior costanza e, se non altro, almeno non andrebbe del tutto a morire.

Questo è quanto, youngcoeliac resta presente con lo spirito e col cuore ma, se non cambia qualcosa, a meno di colpi di scena in cui non credo minimamente.. questo è un arrivederci (altrove).

Nel caso, sapete dove trovarmi.

Contrassegnato da tag

8 thoughts on “arrivederci (altrove)?

  1. Djallen - Jé scrive:

    Non è sempre possibile aggiornare, scrivere etc.,. ci sono alti e assi, momenti si e quelli no (purtroppo) ma mica per questo ci si deve fermare.
    Il blog esiste, è una realtà.. non è una testata con scadenze fisse, non dartele.. non serve (anzi è peggio), ci vuol tempo perchè si ingrani e altro per postare.. be quiet, con calma.. piano piano verrà da sè, per ora l’importante è ogni tanto, due righe, un pensiero.anche solo una idea, perchè no?!

    Mirco, vai avanti, sempre più in alto😀
    ciao Jé

  2. Dalla A Alla Z scrive:

    non è un quotidiano..non deve essere un obbligo…è un condividere idee e problemi…non avere impazienza …dai il tempo alla gente di abituarsi a scrivere..e avrai le tue soddisfazioni di papà…!!

  3. Pellegrino scrive:

    Capisco lo sconforto, ma credo che sia fisiologico del blog, ci si aspetterebbe sempre una reazione ad una azione…colpa dell’ entropia, il WEB è il WEB è tutto e niente…pazienta..oppure tira il fiato e fa un urlo..

  4. Raffy scrive:

    Tutto dipende da come sono state create le cose e dall’obiettivo che si era prefissati. Mi sembra di capire che tu non abbia raggiunto il tuo obiettivo, ma fermati un attimo a pensare se non fosse che la vita a volte ti porta a fare scelte diverse a cui tu non avresti mai pensato. Molti di noi hanno un blog e non penso che tutti riescano a scrivere ogni giorni cose interessanti o soltanto qualche piccolo pensiero della giornata.
    Ma perchè buttarlo? Perchè rinunciare a qualcosa in cui uno crede solo perchè si ha poco tempo? Si può scrivere di tanto in tanto, si può scrivere un giorno più dell’altro, si può ricevere un imput positivo o negativo da qualcun’altro….ma se tu vuoi scrivere, se ti fa piacere anche solo per terapia personale, bè resta, insisti, non mollare oppure molla, torna, leggi, scrivi, non scrivere…insomma guardati dentro e vedi se non sia semplicemente tu ad aver perso per un momento un piacevole momento, pensa se quello che oggi tu vuoi non sia di per sè diverso da quell’obiettivo che ti eri prefisso…
    Non so ma se uno ama scrivere, raccontare, alla fine torna…per cui sono convinta che se avevi una passione tornerai qui presto (e per questo ti consiglio non di chiudere ma di prenderti un’aspettativa….è più faccile rientrare!).
    Pensa che ho creato un sito con l’idea di fare una guida sui viaggi ma è lì che non riesce a spiccare il volo perchè scrivo raramente e non riesco a gestirlo come si deve….ma ho capito che darò agli altri quello che riesco a dare e se interessa aspetteranno, pazienteranno oppure se ne andranno o leggeranno quello che c’è….ma io continuerò passo dopo passo, anche se lentamente…..

    La fretta ce la mettiamo solo noi….

  5. angelo scrive:

    non essendo esperto della rete, forse non colgo appieno le ragioni del tuo disappunto. le cose sensate però, ritengo, presto o tardi emergono. e se hanno oggettiva valenza solo alla fine si possono trarre bilanci. chiudendo subito si evidenzia solamente il fallimento. non credo sia il caso. un car saluto ed un ringraziamento da chi la questione ben la conosce!!!!!

  6. Paolo scrive:

    Dai Mirco non mollare!
    Qualcuno si è fatto avanti per affiancarti?
    Paolo

  7. Samanta scrive:

    Mirko, lasciati e lasciaci il tempo =) stai facendo un ottimo lavoro!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: