Archivi categoria: Uncategorized

Domino’s Gluten Free Pizza Review

Well after a delay to the previously stated 5th November launch, the 19th came and it was time to try the Domino’s gluten free pizza base.  Back in my gluten eating days pre-coeliac I was always a Domino’s man when it came to pizza, so I’ve been really looking forward to this one.  Of course the first concern for coeliacs is the cross contamination risk, and it is great that Domino’s have put so much information online with regards their cross contamination controls.  You can read full details here.

gluten free pizza senza glutine

They have been working for years with Coeliac UK on this, and from reading the controls that are in place it seems like they are doing everything right.

.. read all the Domino’s Gluten Free Pizza Review.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Tutto si trasforma, in un libro, in un blog, in twit.

Tutto serve, la filosofia, saper cucinare, soffrire di intolleranze alimentari. Tutto si trasforma, in un libro, in un blog, in twit. Perchè possa essere utile.

@cucinax2senza

Liberamente preso dalla bio di Irene Binaghi, perché le cose belle vanno portate alla luce.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Web for all

Ieri si è conclusa la due giorni di “web for all”, l’evento che vede web developers, grafici e creativi uniti nel tentativo di donare un prodotto web di professionale fattanza ad alcune noprofit del panorama italiano.

L’evento si è tenuto a Bologna nelle giornate di sabato e domenica, dove professionisti e non hanno potuto mettere a disposizione tempo e conoscenze a favore dell’iniziativa che, come prima volta, ha superato le aspettative.

Tutte le informazioni sull’evento sono reperibili a partire dalla pagina ufficiale, a breve verranno pubblicati i progetti realizzati.

Cosa c’entra con la celiachia?
Odio la monotonia e la monotematicità, le noprofit sono da supportare tutte in egual maniera a seconda del tempo che possiamo umanamente dedicarvi. L’evento vedeva solide basi, professionisti del settore e voglia di far bene dal profondo del cuore per cercare, senza troppe pretese, di far partire una macchina perfetta d’aiuto sociale, umanitario e personale.

Sicuramente, aldilà di tutto, un’ottima occasione, anche per noi developer, di incontro e scambio sia culturale che multimediale.

Ho avuto modo di venire a contatto con Franco Bernagozzi, referente per l’associazione UIMdV (Unione Italiana Mutilati della Voce), per la quale abbiamo prodotto il nuovo portale web -disponibile a breve- fornendo nuovo logo, nuovo layout, nuove modalità di accesso e fruibilità del servizio adatte alle loro competenze. Non ci resta che attende il loro -speriamopositivo- feedback e sorridere, sperando di strappare un sorriso anche a loro e di far capire a tutti come il lavoro di poche persone possa valere davvero molto, nonostante il contesto poco pretenzioso e molto poco dispendioso sia pecuniariamente che in termini d’energia.

Un’azione di volontariato come questa vale davvero molto e mi riempie il cuore di gioia e, con queste parole, sono sicuro di parlare a nome di tutto il Twitter-team (Mirco Babini (sonoio!) & Federica Ventura & Matteo Rosati) e di tutti coloro che hanno preso parte a questa prima istanza dell’evento.

A presto,
M.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,

la dura legge del blog

Parafrasando: come collezionare ZERO views giornaliere nonostante il bacino d’utenza a cui ci si rivolge sia fin troppo ampio e popolato.

Purtroppo non ho speranza, l’università e le mille cose per la testa mi stremano, mi riduco sempre ad orari pessimi con la voglia di bloggare e finisce che non scrivo nulla. Devo mettermi il cuore in pace, scrivere quando riesco e via andare. Tanto o cosi’ o cosi’, tanto vale farla sembrare una scelta, magari è più piacevole.

dunquedicosaparliamo? ce ne sarebbe un bel po!
Di sicuro, dato che è stato richiesto, è ora di parlare della sacher glutenfree che ho fatto con la dede pochi giorni fa e che chiaramente abbiamo già finito. Buonissima!

La foto per ora non la metterò, c’è in cantiere una surprise con @lecuoche!

Un paio di foto invece sono in arrivo, a sto giro la cara Giusto l’ha fatta storta. Arrivo in farmacia, muraglia di panettoni e pandori bellissimi da vedere e scelgo quello della giusto, perché sai, vedendo questa foto..

 
 
..arrivo a casa, lo apro, bustina con lo zucchero vanigliato, scrolla scrolla e infile.. taglio! E LA CIOCCOLATA DOVE SAREBBE?
 
 
 
 
 

 
 
eddai, bella Giusto, mavaffan.. cos’è quella macchietta? sembra più muffa, schifo, informe squizzettata cioccolatosa insapore e.. ridicoli. Pero’ bono eh, tutto sommato è buono. Ho provato anche a scaldarlo, never do it, però buono!


Follow YC!
Young Coeliac è anche su facebook e twitter. Insomma, dove sei tu, c’è lui.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,